Storia di una maglia: Sao Paulo 1993

31/03/2020

Nel 1993 il San Paolo ha vinto per la seconda volta consecutiva la Coppa Libertadores e la Coppa Intercontinentale. Dopo aver sconfitto l'Universidad de Chile nella finale continentale, ha affrontato il Milan, alla ricerca del titolo più importante della stagione.
Il 12 dicembre, la palla ha scosso le reti dello Stadio Nazionale di Tokyo, in Giappone, in cinque occasioni. Il primo goal dell'incontro è stato realiizato da Palhinha. Poco dopo il 19° minuto, Cafu ha preso palla sulla destra, ed è entrato nell'area di rigore. La maglia numero 9 ha colpito:  1 a 0.

​​​​​​​

All'inizio del secondo tempo, una palla mal liberata dalla difesa tricolor (il soprannome del Sao Paulo ) è finita in direzione del francese Marcel Desailly che ha calciato in avanti e, nel mezzo della confusione, Massaro ha spedito in rete, pareggiando la sfida.

Al 14°, i brasiliani sono tornati in vantaggio. Palhinha ha dominato una palla vicino alla mezzaluna dell'area di rigore e ha lanciato la palla per Leonardo a sinistra. Il numero 10 avanzava e crossava basso. Toninho Cerezo ha realizzato il secondo goal. Al 35° minuto, Daniele Massaro ha ricevuto un passaggio da centrocampo e girando di testa la palla a centro area ha permesso a Jean-Pierre Papin di fulminare Zetti e pareggiare 2-2. Ma non è finita...



L'agonia dei tifosi di San Paolo si è conclusa al 41°. Leonardo si è liberato a centrocampo e ha passato a Cerezo, che lancia la palla in area di rigore per Müller. All'uscita del portiere Sebastiano Rossi, nonostante non volesse, l'attaccante ha segnato un bellissimo goal, di tacco.  Con il punteggio di 3 a 2, manca solo il fiscio finale per consacrare il San Paolo bi-campione del mondo nel 1993.